ACQUAVIVA DELLE FONTI

Sorta nell’Alto Medioevo sui resti di un villaggio peuceta di età preromana, Acquaviva delle Fonti attinge la sua principale “fonte” dal sottosuolo, dalla vasta falda acquifera superficiale. 

L’acqua sotterranea, il clima temperato, un terreno friabile e ricco di potassio, ha reso fertili i terreni e conferisce oggi una dolcezza unica alla rinomata Cipolla Rossa (presidio Slow Food e con marchio De.C.O-Denominazione Comunale di Origine-). 

Ad Acquaviva esiste la più ampia popolazione di alberelli di Primitivo Gioia del Colle di tutta l’area interessata dalla Doc. Oggi il Primitivo di Acquaviva è ritenuto di particolare eleganza e longevità ed è di grande interesse sul piano enologico.

Tra le bellezze architettoniche la splendida Cassarmonica, in pietra, unica nel suo genere e la Cattedrale romanica intitolata a S. Eustachio, una delle quattro basiliche palatine di Puglia. Non da meno l’ospitalità del lusso con strutture ricettive curate nei minimi dettagli e legate alle tradizioni più antiche.

PERCORSO TURISTICO DEI CINQUE SENSI

IL GUSTO

  • Cipolla rossa al forno

L’OLFATTO

  • Azienda agricola Tenute Chiaromonte
  • Cantine Polvanera
  • Oleificio Sociale Intercomunale
  • Merum – sapori e profumi di Puglia
  • Frantoio Oleario “Mastrorocco Giuseppe”

LA VISTA

  • Palazzo De Mari
  • Torre dell’Orologio
  • Piazza dei Martiri del 1799
  • Palazzo Luciani
  • Cattedrale di S.Eustachio e la sua cripta
  • Chiesa di San Benedetto

L’UDITO

  • Festa della “Madonna di Marzo” (primo martedì di marzo)
  • Festa di S.Eustachio (20 maggio)
  • Festa della “Cipolla Rossa” (terzo weekend di luglio)
  • Sagra del Calzone di Cipolla (terzo weekend di ottobre)

IL TATTO

  • Azienda apistica “La Pcheronza”
  • “I Taralli di Nonna Antonietta”
  • Pasticceria Ancona
  • Caseificio Barberio
  • Riciclo creativo, eco design: Ass. “L’incontro”
  • Le spose di Maria Laterza

 

ottobre, 2020

Città